Cosa sta succedendo nel mercato degli smartphone, spiegato da chi fa mercato

AGI – Grande è la confusione sotto il cielo del mercato degli smartphone e la situazione è quindi ottima. Se parafrasiamo di volta in volta la frase attribuita a Confucio o a Mao, possiamo farci una vaga idea di ciò che sta accadendo tra i tanti brand che affollano la tavolozza dei produttori cinesi.

E non è un caso che la dottrina confuciana (o maoista, se si vuole) si svolga proprio al di là di quel sipario che oggi sembra più impenetrabile e permeabile che mai. Insensibile agli avvertimenti da Ovest, molto permeabile al traffico merci.

Rimanendo in Cina, sembra che lo stoccaggio di microchip abbia protetto le compagnie telefoniche dalla carenza che ha già rallentato le case automobilistiche, e se si guardano i dati di spedizione registrati da Canalys, è facile vedere che i principali marchi cinesi si sono uniti. hanno superato la somma di Apple e Samsung: il 37% del mercato contro il 33%.

In teoria, è Xiaomi, che possiede il 17% e ha registrato una crescita dell’83%. Ma se guardiamo ai dati aggregati di Oppo (inclusi OnePlus e realme) e Vivo, è il conglomerato Bkk a fare la parte del leone, con il 20% delle spedizioni.

Ma siamo sempre nel regno della teoria, sia perché le aziende cinesi non sono molto interessate alla trasparenza, sia perché, come nel gioco delle tre carte, i marchi si spostano da qui a lì, si fondono, si fondono, si sciolgono, si ricompongono, scambio. e tecnologie e alla fine non è più chiaro chi fa cosa e per chi. Un esempio è la collaborazione (o fusione, o costituzione?) tra Oppo e OnePlus, che comunque fanno già parte della famiglia Bkk. Grande è la confusione sotto il cielo, appunto, e in questa confusione è facile prosperare.

Ma cosa importa al consumatore di tutto questo? Niente. I consumatori sono interessati alla migliore tecnologia al prezzo più accessibile. Che non abbia davvero bisogno di molta potenza di calcolo, facilità d’uso e velocità di connessione è un’altra domanda. È importante averlo a disposizione perché, come diceva un manager di uno dei player del mercato emergente, lo smartphone è sempre meno un telefono e sempre più un ‘abilitatore’. Segna questa parola, perché torneremo.

Il consumatore, dicevamo, è importante per avere il meglio a meno e uno dei brand per capirlo è stato OnePlus, che da anni è un brand una specie di ‘ribelle’, più legato ai desideri dei fan che a quelli dei la fanbase tout-court del mercato e che sta ora trasferendo la sua filosofia dalle ammiraglie a una fascia media che è diventata sempre più esigente. Ripeto: il meglio a meno. Il primo tentativo è stato fatto l’anno scorso con il modello Nord, telefono di fascia media con hardware e software (quasi) di punta, ed esattamente un anno dopo è arrivato il momento del Nord 2 5G, un aggiornamento completo, dalla fotocamera e dalle prestazioni alla ricarica .e design. Ciò si traduce in poche parole in una tripla fotocamera AI da 50 MP con sensore Sony IMX766 e stabilizzazione ottica dell’immagine (OIS), Warp Charge 65 (carica dallo 0-100% in meno di 35 minuti) e software OnePlus OxygenOS.

Una delle novità è l’utilizzo del processore MediaTek Dimensity 1200 AI che dovrebbe migliorare le prestazioni della CPU del 65% e le prestazioni della GPU del 125% rispetto al modello di un anno fa e soprattutto liberare l’azienda dagli Snapdragon di Qualcomm. Semplificando (e molto) è un telefono in cui prestazioni e prezzo (da 300 a 400 euro, a seconda della dimensione della memoria scelta) sono perfettamente bilanciati. Paghi per quello che hai e non un centesimo in più. E in un settore in cui i prodotti costano molto più di quanto valgano, non è economico.

Per capire cosa sta succedendo nel mercato degli smartphone, AGI ha intervistato Tuomas Lamps, Head of Strategy di OnePlus.

La partnership con Oppo non rischia di minare la filosofia che da sempre è alla base di OnePlus, brand che ha sempre cercato di mantenere la propria indipendenza, anche all’interno di un conglomerato come Bkk?

OnePlus continuerà a operare come marchio indipendente all’interno di Oppo e continuerà a seguire il nostro approccio Never Settle per creare la migliore esperienza utente possibile. Nei mercati in cui operano entrambe le società, continueremo a competere come prima. Con questa integrazione più profonda con Oppo, abbiamo più risorse disponibili per creare prodotti ancora migliori e la migliore esperienza utente possibile.

Abbiamo anche recentemente annunciato che stiamo lavorando all’integrazione della base di codici OxygenOS e ColorOS. Questo è un esempio in cui una più profonda integrazione con Oppo aggiungerà valore agli utenti OnePlus in quanto ci consentirà di fornire aggiornamenti OxygenOS più stabili e migliorare il nostro programma di manutenzione del software.

Il modello Nord ha già rivoluzionato il mercato di fascia media dallo scorso anno. Qual è la strategia per dotare uno smartphone di fascia media di hardware di punta e di cosa ha più bisogno il cliente?

Il feedback della community è sicuramente importante per il processo di creazione del prodotto. Ma per comprendere meglio i mercati su cui ci concentriamo, conduciamo anche ricerche molto approfondite per capire cosa conta per ogni segmento di consumatori. Ad esempio, con OnePlus Nord, la nostra ricerca ci ha portato alla decisione di concentrarci sulla costruzione di una fotocamera potente per portare un’esperienza OnePlus di punta nel mercato di fascia media. Allo stesso modo, OnePlus Nord 2 5G è il risultato di una visione analitica del settore, combinata con il feedback della community.

Con il lancio del primo Nord lo scorso anno, abbiamo fissato un nuovo standard per gli smartphone di fascia media, ma ci siamo sfidati non solo a fornire nel suo insieme, ma concretamente tutto ciò che si può chiedere. Ecco perché stiamo introducendo OnePlus Nord 2 5G, un aggiornamento completo al primo Nord, potenziato e potenziato con tutto ciò che si può desiderare.

OnePlus Nord 2 5G è la nostra mossa più decisiva nella fascia media, in quanto offre prestazioni davvero senza compromessi basate sull’intelligenza artificiale, ha un sistema di fotocamere più intelligente e tutti quegli elementi che lo rendono paragonabile a un’ammiraglia. È dotato di diverse funzionalità di punta come la fotocamera principale da 50 MP, un sensore Sony IMX 766, OIS, Warp Charge 65 e la batteria da 4500 mAh della nostra serie di punta OnePlus 9. Dispone inoltre di un chipset MediaTek di punta: Dimensity 1200 -AI , in esclusiva per OnePlus, dotato di una serie di funzionalità basate sull’intelligenza artificiale per migliorare l’esperienza utente complessiva.

In OnePlus, crediamo sia importante dare uno sguardo critico ai tuoi progetti, per rimanere costantemente connesso alle crescenti esigenze dei nostri utenti. Questo approccio ci ha portato alla serie Nord: affrontare e sfidare la fascia di prezzo, rimanendo fedeli alla nostra filosofia Never Settle. Fin dall’inizio, abbiamo creato prodotti in grado di rivoluzionare il mercato in fasce di prezzo sempre più numerose. OnePlus Nord 2 è lo smartphone completo che supera i prodotti in quasi tutte le fasce di prezzo: è il flagship killer del 2021.

Qual è stata l’accoglienza dei modelli Nord, non tanto da parte del pubblico quanto da parte dei fan che sono sempre stati un elemento fondamentale delle attività commerciali e delle scelte tecnologiche di OnePlus?

Quando abbiamo pianificato il lancio di Nord, eravamo fiduciosi che sarebbe stato un dispositivo molto solido, ma non eravamo completamente preparati per la risposta che abbiamo ottenuto. Dal nostro annuncio, c’è stata molta eccitazione nell’aria. Una volta lanciato il prodotto, la risposta è stata fenomenale e le vendite sono state una testimonianza della qualità del prodotto.

L’accoglienza dei nostri utenti e fan ha superato le nostre aspettative e ha posizionato OnePlus Nord come il nostro dispositivo più venduto in Europa. OnePlus Nord è stato anche lo smartphone più venduto su Amazon in Italia, Francia, Germania e Regno Unito nel mese di lancio.

Finlandia, Germania e Paesi Bassi sono i 3 paesi con le migliori prestazioni quando si tratta di OnePlus North. In Finlandia, OnePlus Nord è stato il modello Android più venduto nel mercato degli smartphone tra il primo trimestre del 2020 e il primo trimestre del 2021. Inoltre, è stato anche il dispositivo 5G più venduto in Finlandia nell’agosto 2020. OnePlus Nord è stato il modello 5G più venduto nella fascia di prezzo medio tra il primo trimestre del 2020 e il primo trimestre del 2021. I primi 3 canali performanti che hanno contribuito al successo di Nord sono Amazon, Elgiganten ed Elisa.

Complessivamente, OnePlus in Europa ha registrato un aumento delle vendite del 388% e un aumento delle vendite del 286% nel primo trimestre del 2021 rispetto al primo trimestre del 2020 e la linea di prodotti Nord ha contribuito al 35% delle vendite totali di OnePlus. Prevediamo che il volume delle vendite accumulate della linea di prodotti OnePlus Nord raggiungerà i 25 milioni di unità entro la fine del 2023.

L’obiettivo finale della linea di prodotti Nord era, e sarà sempre, quello di rendere la grande tecnologia accessibile a un pubblico ancora più ampio.

fonte: https://www.agi.it/innovazione/news/2021-07-22/cosa-succede-mercato-smartphone-spiegato-oneplus-nord-2-5g-13349838/