L’elicottero con paracadute balistico che piace agli USA è made in Italy

AGI – Il nome ricorda Zefiro, il vento primaverile da ovest, leggero ma efficace. Lo Zephir, il primo elicottero con paracadute balistico al mondo, si prepara al suo debutto negli Stati Uniti: un biposto ultraleggero dotato di paracadute integrato che può essere aperto in caso di emergenza, rallentando la discesa dell’aeromobile e consentendo un atterraggio sicuro.

Un progetto già realizzato in Italia da Curti – gruppo industriale di Castel Bolognese (Ravenna), leader nel settore della meccatronica da 66 anni (100 milioni di euro di fatturato) – che presto verrà rilanciato negli Stati Uniti e che già prevede un vendita media di 25 elicotteri all’anno che possono essere assemblati direttamente negli Stati Uniti.

“In un mercato competitivo come quello statunitense – spiega ad AGI Alessandro Curti – era importante entrare nel mindset americano, senza darlo per scontato. Nonostante la pandemia, siamo pronti a far volare l’aereo per gli Stati Uniti a luglio. ” Notizie incoraggianti per l’export italiano.

Per rispondere al meglio al mercato statunitense, il gruppo di Ravenna ha investito negli Stati Uniti fondando la società in North Carolina e assumendo in loco. Un’avventura iniziata nel 2018 con un parco macchine industriale innovativo, che ha successivamente generato nuove opportunità per lo storico gruppo.

Macchine per il confezionamento e tecnologie per la produzione di cablaggi per autoveicoli sono stati il ​​primo investimento di Curti, espandendo le sue attività all’estero in altri settori: la “divisione aerospaziale”, in particolare, è destinata a svilupparsi a breve.

La meccatronica è stata così il precursore di ulteriori divisioni aziendali e si sta valutando anche un cambio di posizione in America, un luogo più ampio per costruire un hangar per montare l’aereo Zefhir.

fonte: https://www.agi.it/innovazione/news/2021-04-19/elicottero-con-paracadute-balistico-made-in-italy-12231444/