Livorno, Rossi alla cena di finanziamento per il recupero del Teatro S.Marco

FIRENZE – Il presidente della Regione Enrico Rossi partecipa questa sera, mercoledì 30 novembre a Livorno alla cena di finanziamento promossa da Legacoop Toscana per contribuire al restauro del Teatro San Marco.

“Non può e non deve andar perduto il luogo che nel 1921 dette vita a un partito, il Pci, che tanta influenza ha avuto nella lotta contro il fascismo e nella costruzione dell’Italia democratica nel dopoguerra”, spiega il Presidente Rossi che, nell’occasione e riflettendo sull’attuale fase della sinistra italiana, ricorda le parole con cui Gramsci ripensò alle ragioni che portarono alla nascita del Partito comunista d’Italia: “Fummo travolti dagli avvenimenti, fummo senza volerlo un aspetto della dissoluzione generale della società italiana, diventata un crogiolo incandescente …”.

La Regione, nell’autunno dello scorso anno, ha stanziato 25mila euro per sostenere il progetto del dipartimento dei lavori pubblici del Comune di Livorno per la messa in sicurezza e il consolidamento delle parti più deteriorate del paramento murario dell’ex teatro.

“Nessuno – sottolinea Rossi – può criticarci per questo intervento della Regione. Sono questi, d’altro canto, i tempi miseri nei quali si discutono ampi stanziamenti per costituire un museo del fascismo a Predappio; mentre ad Affile esiste già un vergognoso e macabro monumento al generale fascista Rodolfo Graziani”.

Alla cena in programma questa sera interverranno anche Roberto Negrini, presidente Comitato Salva il Teatro San Marco di Livorno; Alessandro Aurigi, assessore ai Lavori pubblici del Comune di Livorno; Giovanni Gozzini, professore di Storia contemporanea dell’Università di Siena.
L’iniziativa è in programma il prossimo 30 novembre al Terminal Crociere in Piazzale dei Marmi a partire dalle ore 19.

Archivio notizie