TikTok e WeChat sono & # 39; bannati & # 39; negli Stati Uniti. Pechino annuncia ritorsioni

AGI – Continua l'escalation di tensione tra Washington e Pechino. Il governo cinese ha annunciato l'istituzione di un meccanismo per limitare le attività delle società straniere, una misura vista come ritorsione contro gli Stati Uniti dopo il divieto di TikTok e WeChat, deciso dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

L'annuncio del Ministero del Commercio, fatto a metà del un'escalation tra Pechino e Washington, non si rivolge direttamente alle società straniere. Ma generalmente si riferisce a una serie di misure che includerebbero sanzioni alle aziende e restrizioni sulle attività e l'accesso di materiali e personale in Cina.

L'elenco includerebbe aziende le cui attività "violano la sovranità nazionale cinese e i suoi interessi di sicurezza e sviluppo" o "violano le regole economiche e commerciali accettate a livello internazionale". L'annuncio arriva dopo che gli Stati Uniti hanno vietato il download. , a partire da domenica, dalle applicazioni TikTok e WeChat, da di proprietà dei giganti cinesi ByteDance e Tencent. In una dichiarazione, il Dipartimento del Commercio cinese ha accusato Washington di "intimidazione".

E ancora: "Se gli Stati Uniti continuano la loro azione unilaterale, la Cina prenderà le misure necessarie per proteggere risolutamente i diritti e gli interessi legittimi delle società cinesi", ha detto Pechino.

Anche TikTok ha ha presentato un reclamo a un giudice negli Stati Uniti volto a bloccare il divieto di download. Secondo Bloomberg News, la società madre ByteDance ha presentato ricorso alla corte federale di Washington e ha contestato l'ordine esecutivo.

Secondo la denuncia, Trump ha superato la sua autorità vietando l'applicazione, e questo lo ha fatto per "ragioni politiche" piuttosto che per fermare una "minaccia". insolito e straordinario 'per gli Stati Uniti, come previsto dalla legge.

Le tensioni tra Stati Uniti e Cina sono aumentate da quando il presidente degli Stati Uniti ha emesso un ultimatum a TikTok, accusandola di spionaggio industriale per Pechino. Anche il gigante cinese delle telecomunicazioni Huawei è stata inserita nella lista nera da Washington.

Gli Stati Uniti si stanno esercitando pressione sui paesi europei così che Escludi Huawei dalle loro future reti 5G.

fonte: https://www.agi.it/economia/news/2020-09-19/tiktok-wechat-pechino-ritorsioni-usa-trump-9699486/