Un vaccino falso su quattro viene diffuso da persone con sintomi depressivi

AGI – Si dice che una falsa segnalazione su quattro sui vaccini diffusi in questa pandemia provenga da persone con problemi di depressione più o meno gravi. UN studio, pubblicato su Jama Network, correla i sintomi depressivi con la diffusione della disinformazione sui vaccini Covid e altre notizie sulla salute pubblica. I risultati confermano che i sintomi depressivi sono associati a un rischio maggiore di cadere nella rete di notizie false.

La ricerca è stata condotta da Ricercatori del Massachusetts General Hospital di Boston negli Stati Uniti. Lo studio che ha esaminato i meccanismi di disinformazione su Covid-19 tra gli adulti statunitensi ha incluso 15.464 persone con sintomi depressivi moderati e gravi in ​​due ondate di sondaggi e in 50 stati.

Lo studio, condotto tra maggio e luglio 2021, ha misurato i sintomi della depressione utilizzando il Patient Health Questionnaire (PHQ-9) a 9 voci. Gli intervistati avevano almeno 18 anni.

Nella prima indagine, i risultati hanno portato ad almeno 1 travisamento su 4 sui vaccini Covid-19.

Nella successiva indagine, la metà degli intervistati ha approvato queste affermazioni. Questi risultati suggeriscono un altro potenziale beneficio per gli sforzi di salute pubblica per affrontare la depressione, vale a dire la riduzione della

fonte: https://www.agi.it/innovazione/news/2022-01-21/covid-una-fake-news-su-4-diffusa-da-depressi-15315366/